This is one of those albums that immediately conquers you, which music flows several times involving the listener, only then you look at the musicians and the story behind it.
The leader Yelena Eckemoff is an American pianist and composer of Russian origin, who has already realized her ideas with American and European musicians such as Billy Hart and Mark Turner, here she is together with an Italian group with Paolo Fresu on trumpet and flugelhorn, on guitar the amazing Riccardo Bertuzzi and then the rhythm consisting of Luca Bulgarelli on double bass and Stefano Bagnoli on drums.
The poetry of Federico Garcia Lorca acts as a glue to the songs on the album, all written by Eckemoff, the lyrics in English are inside the booklet.
Eckemoff’s music is an inspired crossover between classical and jazz, original in form and ideas, capable of inspiring the musicians who are with her thanks to the compositions full of ideas that she brings into the studio every time.
Some with Fresu, some with Bertuzzi and the electric keyboards, the atmospheres of the two quartets change and bring shades of many colors to the inspired, poetic performances, could it be otherwise while the lyrics of the Spanish poet hovered in the studio?.

Rating 9/10

Original Italian:

Questo è uno di quegli album che conquista subito, la cui musica scorre più volte coinvolgendo l’ascoltatore, soltanto poi si guarda ai musicisti e alla storia dietro.
La leader Yelena Eckemoff è una pianista e compositrice americana di origine russa, che ha già realizzato le sue idee con musicisti americani ed europei quali Billy Hart e Mark Turner, qui è insieme ad un gruppo italiano con Paolo Fresu alla tromba e flicorno, alla chitarra lo strepitoso Riccardo Bertuzzi e poi la ritmica costituita da Luca Bulgarelli al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria
La poesia di Federico Garcia Lorca fa da collante ai brani dell’album, tutti scriti dalla Eckemoff, i testi in lingua inglese sono all’interno del booklet.
La musica della Eckemoff è un crossover ispirato, fra classica e jazz, originale come forma ed idee, in grado di ispirare i musicisti che sono con lei grazie alle composizioni ricche di idee che ogni volta porta in studio
Un pò con Fresu, un pò con Bertuzzi e alle tastiere elettriche, le atmosfere dei due quartetti cambiano e portano sfumature di tanti colori alle ispirate esecuzioni, poetiche, poteva essere altrimenti mentre in studio aleggiavano le liriche del poeta spagnolo?.

Voto 9/10